iPhone: 27 applicazioni per partire alla grande

iphone.jpgVisto che non mi sarei mai deciso, Elisa ha pensato di regalarmelo per Natale. I miei dubbi si sono dimostrati fondati: la fotocamera non pareggia in qualità quella dell’N73, nè tantomeno quella dei Nokia più evoluti. Inoltre le funzionalità GPS mi hanno lasciato veramente insoddisfatto: intanto, perchè non è accettabile che, per tracciare la mia posizione su una mappa, debba connettermi a Gmaps (meglio occupare spazio sul telefono, ma tenersi il tutto in house); in secondo luogo, perchè la funzionalità di indicazione del percorso non è neanche lontanamente paragonabile a quella del TomTom. Insomma il GPS, per certi versi, è quasi come non averlo; era sicuramente meglio portarsi dietro un modulo hardware esterno con N73, ma usufruire comunque appieno delle funzionalità di navigazione.

Veniamo ora a come l’iPhone ha cambiato la mia vita:

1) Ho riniziato a scrivere SMS. Tra thread figurato e tastiera virtuale, ho dimenticato le terribili noie del T9 quando non riconosceva le parole.
2) Giro per casa connesso via wi-fi: non ho bisogno di aprire il PC per vedere la posta (per altro scarico 5 e-mail diverse semplicemente con un tocco) , consultare le ultime notizie o navigare in internet riposandomi su un divano o un letto.
3) Finalmente è arrivato il mobile web: è talmente user-friendly e intuitiva la navigazione e la commistione tra applicazioni e versioni adattate di siti o servizi web (trovi tutto in Home), che certe volte è difficile distinguere se sei su telefono o su web (pericoloso per i costi di connessione se non ci si trova in copertura wi-fi).
4) Gestisco Microblogging e Social Networking comodamente da cellulare: un intreccio di servizi che utilizzano a catena OpenAPI mi permette di aggiornare 1 singolo servizio (e.g. status update) per aggiornarli tutti o essere contemporanemante connesso con tutti i servizi di Presence più famosi .

Di seguito alcuni tra i servizi che ho scoperto, uso abitualmente e che attualmente popolano la mia iPhone Home:

1 – To do lite: credo sia la migliore applicazione per la gestione delle things-to-do. Remember the Milk, versione mobile del popolare servizio richiede l’iscrizione e poi probabilmente ha bisogno di una connessione (inutile per questo tipo di funzionalità).
2 – WeBank: versione mobile del servizio di eBanking di Banca Popolare di Milano. Ancora poche funzionalità, anche se è utile la possibilità di ricarica di carta prepagata Jeans direttamente da iPhone.
3 – Facebook: impressionante! Credo che sia meglio della piattaforma web. Insomma, molto più chiaro, snello e organizzato (ad esempio la chat è fantastica). Rimane da includere la possibilità di gestire eventi e gruppi, se non appesantisce troppo l’applicazione, rovinandola.
4 – Twitterific: perfetto per gestire Twitter. Con questo non ci si perde un twit!
5 – Shozu: anche se Twitterific va già in cascata su Facebook, Shozu può essere l’applicazione mobile convergente che con un unico accesso ti permette di aggiornare Twitter (e quindi Facebook) e Flickr per quanto riguarda le foto.
6 – Flickr: per gestire le foto, dopo averle caricate con Shozu.
7 – Fring o Nimbuzz: per la gestione di chat e presence di MSN, Skype, e Gtalk e lo status update di Twitter e, solo per Nimbuzz, di Facebook.
8 – Google Mobile Kit:  lo uso solo per Google Reader.
9 – Bloglines: essendo abituato  a leggere i feed RSS su un account di Bloglines, ho deciso di utilizzare anche la versione mobile del sito (ottima!).
10 – eBay: per acquisti al volo! Anche questa applicazione è veramente ben fatta!
11 – Twenga: prima di acquistare su eBay, controllo però se il prezzo è il linea con quelli di mercato presenti in Rete e opportunamente raccolti da Twenga.
12 – FriendFeed: versione mobile dell’ormai celebre servizio (non mi fa impazzire).
13 – Bloomberg: altro che l’applicazione nativa dell’iPhone. Con quella di Bloomberg (in cui è presente anche un banner di advertising) hai un colpo d’occhio sull’andamento finanziario del tuo portafoglio o del mercato in generale con l’aggiunta di grafici veramente stupefacenti. Neanche sul web si trovano strumenti finanziari così pratici e intuitivi!
14 – Around me: anche se il GPS non dà grandi emozioni, bisogna sfruttarlo in qualche modo. Questo sito fornisce tutta una serie di punti d’interesse vicini al luogo in cui ci si trova. Preciso e corretto!
15 – Take…car: permette di segnarsi dove si è lasciata l’auto prima di allontanarsi. Per il momento non l’ho mai utilizzata, ma qualche volta con il vecchio N73 mi sono portato dietro il modulo HW GPS dopo essermi segnato la posizione dell’auto…
16 – My movies: se conoscete il sito (a mio parere il migliore dove consultare le ultime uscite DVD o Cinema), non potete fare a meno di usare la versione mobile. Intuitiva e con immediato accesso ai trailer.
17 – Now playing: una volta visti i trailer, bisogna trovare la sala più vicina dove vedere il film.
18 – Shazam: impressionante! Dopo aver accesso la radio, lasciategli campionare 10 secondi della canzone in ascolto. Vi restituirà titolo, autore, album (con thumbnail), link ad iTunes e al relativo video YouTube, oltre che possibilità di inviare una segnalazione ad altri. Inoltre mantiene in memoria tutte le canzoni taggate.
19 – AccuWeather: info meteo. Il migliore, oltre all’applicazione nativa.
20 – Quickpedia: versione mobile (credo non ufficiale) del celebre servizio Wikipedia. Per risolvere al volo, quelle occasionali sfide culturali con gli amici.
21 – Google Earth: impressionante la rilevazione dei movimenti nella visualizzazione della terra dall’alto. Non so quanto sia utile, ma sicuramente è da provare.
22 – YouNote: fastastica applicazione per raccogliere note di vario tipo – scritte con testiera o a mano (in touchpad), audio e link. Ottimo per tracciare note di vario genere su una determinata esperienza (ad esempio mi sono costruito l’appunto Crema Catalana: link alla ricetta su Internet, nota sulla ricetta ritoccata da me e foto del dolce appena pronto).
23 – Drinks Free: utile per scegliere i drink nei locali che non danno una lista (c’è anche la scelta casuale tra più di 5.000 cocktail).
24 – myLite: luci di tutti i tipi per rendere il proprio iPhone una torcia. Da vedere se mi sarà utile.
25 – Labyrith LE: unico game che ho al momento su iPhone. E’ impressionante come riproduca verosimilmente quei vecchi tavoli da bar che si orientavano in modo da vincere la biglia non facendola cadere nei buchi presenti nel percorso.
26 – WPhone:  questa applicazione mi ha permesso di scrivere il post precedente. Con l’aiuto di un apposito plugin da installare in WordPress mi fornisce un’interfaccia utente perfetta per iPhone per gestire le funzionalità di amministrazione del mio blog, compresa ovviamente la pubblicazione di post: finalmente!
27 – Cambio: conversione di valute, misure, etc. con pochi tocchi.

Infine c’è da tenere presente che tutte queste applicazioni/servizi sono gratis!

P.S. La foto l’ho scattata con il vecchio N73 ;-)

Leave a Reply

  • RSS
  • Twitter
  • Facebook
  • LinkedIn