“Io lavoro a stretto contatto con l’associazione dei consumatori…”

Chi mi conosce sa che sono un accanito difensore dei diritti dei consumatori (ho preso da mio padre) e che molte volte ho ottenuto rimborsi impensabili e poco probabili. Questa volta vi propongo una forma di restituzione del denaro speso che si avvicina ai limiti della decenza, e forse per questo la prima che non attuerei…anche se comunque rappresenta pienamente un diritto lecito del consumatore.

1 comment

  1. Credo che quello che hai proposto sia veramente ai limiti della decenza. Le associazioni di consumatori, a volte, attuano campagne di marketing per poter raccogliere più deleghe (e contributi). Prova a chiedere a papà che di marketing se ne intende ……….

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *