Imprevisti

Ieri tornando da Roma in auto, il mio Tom Tom on Mobile mi ha lasciato; il problema è dovuto al software (probabilmente il mio Nokia N73 è pieno di applicazioni e non riesce più a fare il suo lavoro come dovrebbe). Sono stato preso subito dal panico, pur conoscendo bene la strada che mi avrebbe portato a casa: prima di tutto mi sono chiesto come avrei fatto a Roma, nei giorni precedenti , non conoscendo minimanente la città; e poi mi sono accorto di una serie di vantaggi che mi dava il mio navigatore pur conoscendo il percorso:

1) avvertimento in prossimità delle uscite autostradali e degli svincoli;
2) chilometri e tempo mancante all’arrivo;
3) indicazione degli autovelox;
4) indicazione del distributore di benzina della marca desiderata più vicino.

Sembra poco ma non lo è. Sono tutte necessità che rientrano nel mio bisogno di Orientamento sensoriale (vedi post precedente) delle quali non posso più fare a meno…

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *