Le nuove frontiere del Social Gaming

Nell’ultimo periodo il settore del gaming sta subendo alcune mutazioni dovute all’influenza del Web 2.0. Sebbene gli aspetti sociali nei giochi online si erano già manifestati da tempo attraverso il successo dei mondi virtuali, stanno nascendo una serie di nuove casistiche che fanno riferimento ai Social Media. In particolare:

1) Giochi asincroni: giochi e applicazioni, come nel caso Facebook, che permettono di giocare con amici/contatti non necessariamente in real-time (e.g. Scrabuluous; Farmville).

2) Giochi Sincroni:

a. Mondi virtuali: giochi in cui si è connessi in real-time e tendenzialmente non si conoscono gli altri utenti (e.g. Habbo Hotel).

b. Soft Games: giochi leggeri, tendenzialmente gratuiti che si appoggiano ad una piattaforma di IM (e.g. MSN Games).

3) Viral Plugins: sono funzionalità che permettono di promuovere il gioco e potenziare gli effetti sociali tramite la diffusione di informazioni relative al gioco, come ad esempio l’utilizzo di Twitter per generare status update informativi (e.g. SNODS; 140 Mafia; Spymaster).

4) iPhone Platforms: esistono una serie di aziende che mettono a disposizione piattaforme su cui creare giochi al cui interno hanno funzionalità social (e.g. Agon, Geocade, Openfeint, Scoreloop).

5) Console Social Features: alcune console come Xbox Live iniziano a integrare funzionalità social simili a quelle dei Viral Plugin, anche se in alcuni casi più potenziate (registrazione spezzoni di gioco ed invio video a Social Network come Facebook).

6) Offline / Online detect movement consoles: in questo caso si fa semplicemente riferimento a console come la Wii, che con il sistema di puntamento wireless per il controllo dei movimenti e un set di giochi particolarmente intuitivi, ha permesso il miglioramento della fruizione del gioco in gruppi di persone, sia offline che online. Guardate ad esempio cosa dovrebbe permettere di fare il nuovo Xbox Media Center (da non sottovalutare l’esempio del game quiz con due famiglie).

3 comments

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *